ISCRIVITI ALLA CGIL
TV E DECODER, E’ ARRIVATO IL BONUS

TV E DECODER, E’ ARRIVATO IL BONUS

L’agevolazione per i nuovi apparecchi vale fino a 50 euro e possono chiederla le famiglie con Isee non superiore a 20 mila euro. Lo sconto viene praticato direttamente dal venditore. Per informazioni, è sempre bene rivolgersi ai Caaf della Cgil.

A partire da mercoledì 18 dicembre è disponibile il “bonus tv”. Quest’agevolazione, con valore fino a 50 euro, viene concessa per l’acquisto di tv e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi (DVBT-2/HEVC) che diventeranno operativi a partire dal giugno 2022, nonché per l’acquisto di decoder per la ricezione satellitare. Il bonus si può ricevere fino al 31 dicembre 2022 o all’esaurimento delle risorse stanziate, che sono pari, per l’intero periodo 2019-2022, a 151 milioni di euro.

Possono richiederlo le famiglie con Isee fino a 20 mila euro in corso di validità. Il bonus viene erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Per ottenerlo, i cittadini devono presentare al venditore una richiesta (in base al fac-simile presente nella pagina web del ministero dello Sviluppo economico: www.mise.gov.it/images/stories/documenti/Facsmile-domanda-bonus-TV-decoder.pdf) per acquistare una tv o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine debbono dichiarare di essere residenti in Italia, di appartenere a un nucleo familiare con Isee non superiore ai 20 mila euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus.

Il bonus è valido anche nel caso di acquisti on-line o di acquisti on-line con ritiro in negozio. I cittadini aventi diritto dovranno presentare la domanda in base al fac-simile presente sulla pagina web del ministero dello Sviluppo economico seguendo le indicazioni che vengono di volta in volta pubblicate dai venditori on-line interessati ad aderire alla procedura.

Si ha diritto a un solo bonus per nucleo familiare e per l’acquisto di un solo apparecchio. Il bonus è fino a 50 euro: se il prodotto acquistato costa meno di quella cifra, ovviamente il bonus copre per intero il prezzo. Al negoziante occorre portare la richiesta del bonus (ossia il fac-simile), il documento di identità e il codice fiscale. In caso di dichiarazioni false, il bonus viene revocato e l’acquirente incorre nelle conseguenze sanzionatorie previste in questi casi, mentre nessuna conseguenza ricade sul venditore. Infine, per verificare che una tv o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus, è a disposizione dei cittadini una lista di prodotti “idonei” (consultare https://bonustv-decoder.mise.gov.it/prodotti_idonei).

Chiudi il menu